10-12 novembre 2017, Perugia

Convegno Nazionale

“ECOLOGIA INTEGRALE: EDUCAZIONE. Abitare insieme la casa comune.”

Scheda di presentazione del Prof. Pierluigi Malavasi e della sua Equipe

“La nostra società vince quando ogni persona, ogni gruppo sociale, si sente veramente a casa. Nelle famiglie, tutti contribuiscono al progetto comune, tutti lavorano per il bene comune, ma senza annullare l’individuo; al contrario, lo sostengono, lo promuovono. […] Le gioie e i dolori di ciascuno sono fatti propri da tutti. Questo sì è essere famiglia!” Il programma del convegno di Perugia raccoglie tale sfida, esprimendola nel titolo “Ecologia Integrale: Educazione. Abitare insieme la casa comune”. Nel dialogo tra realtà collegiali e residenziali di ACRU si è ritenuto di voler promuovere un’occasione di incontro che possa mettere al centro la rilevanza dei temi espressi da Papa Francesco nella sua recente enciclica “Laudato Si’” sulla cura della casa comune, individuandone specifici aspetti che sono di particolare interesse per le realtà aderenti all’Associazione. Per la progettazione e la realizzazione dell’evento è stata richiesta la collaborazione dell’Alta Scuola per l’Ambiente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. La volontà di coloro che organizzano questo evento è quella di coinvolgere i partecipanti, giovani e adulti, in un percorso di condivisione orientato alla crescita della singola persona e della comunità intera che sia al tempo stesso formativo e conviviale. Nelle giornate del convegno si susseguiranno diverse attività: momenti aggregativi e di conoscenza reciproca, interventi da parte di ospiti/relatori qualificati, workshop, lavori di gruppo e uno spettacolo serale. Tutti gli elementi del programma sono stati progettati per approfondire le tematiche proposte affrontandole sotto diversi profili e con l’utilizzo di tecniche differenti, ponendo sempre al centro il valore della persona e del “ben-essere” della comunità, uno stare bene assieme che si realizza anche attraverso la gioia e la serenità. Ognuno potrà trovare la propria dimensione di partecipazione, sia attraverso l’ascolto e la condivisione delle esperienze, sia contribuendo in prima persona alla progettazione di un possibile cammino comune. L’impegno verso un futuro equo, la ricerca di uno sviluppo sostenibile e integrale richiedono un grande impegno partecipato: “la sfida urgente di proteggere la nostra casa comune comprende la preoccupazione di unire tutta la famiglia umana […] poiché sappiamo che le cose possono cambiare”. L’invito urgente che Papa Francesco rivolge a tutti è quello “rinnovare il dialogo sul modo in cui stiamo costruendo il futuro del pianeta. Abbiamo bisogno di un confronto che ci unisca tutti”. Insieme, a Perugia, per costruire una “nuova solidarietà universale”.